Loading ...
Loading ...

Università. Didattica, Valutazione, Professionalità docente - Peer reviewed

Direzione/Editors
Ettore Felisatti, Pierpaolo Limone, Anna Serbati

Comitato Scientifico/Scientific Committee
Marco Abate, Università di Pisa
Luciano Barboni, Università di Camerino
Pablo Beneitone, University of Deusto, Spain
Giovanni Bonaiuti, Università di Cagliari
Joellen Coryell, Texas State University, USA
John Dirkx, Michigan State University, USA
Alison Farell, Maynooth University, Ireland
Jorge Jaime dos Santos Fringe, University Eduardo Mondlane, Mozambique
Luciano Galliani, Università di Padova
Pierpaolo Limone, Università di Foggia
Bianca Maria Lombardo, Università di Catania
Antonella Lotti, Università di Genova
Pietro Lucisano, Università di Roma La Sapienza
Umberto Margiotta, Università di Venezia
Luigina Mortari, Università di Verona
David Nicol, University of Strathclyde, United Kingdom
Loredana Perla, Università di Bari
Roberta Piazza, Università di Catania
Liisa Postareff, University of Turku, Finland
Maria Ranieri, Università di Firenze
Mary Deane Sorcinelli, University of Massachusetts Amherst, USA
Anita Tabacco, Politecnico di Torino
Roberto Trinchero, Università di Torino
Viviana Vinci, Università Mediterranea di Reggio Calabria
Robert Wagenaar, University of Groningen, The Netherlands
Miguel Angel Zabalza Beraza, Università di Santiago de Compostela, Espana
Vincenzo Zara, Università del Salento

All published books are double-blind peer reviewed.
The Scientific Committee is responsible of reviewing processes.

Scopo e obiettivi
Gli sviluppi della cultura, della scienza e dell’economia impongono alle istituzioni accademiche il compito di creare ambienti di apprendimento sempre più in linea con traguardi di eccellenza ed efficacia nei livelli di qualità della formazione erogata, favorendo le condizioni massime di accesso all’istruzione superiore.
L’innovazione concreta di sistemi, strutture e pratiche nel campo della didattica è oggi imprescindibile e richiede un’alleanza forte fra istituzioni, società scientifiche e comunità professionali nel predisporre programmi, attività di ricerca e sperimentazioni capaci di rendere visibile e perseguibile la direzione del cambiamento auspicato. Docenti, studenti, personale tecnico-amministrativo e stakeholders si trovano sempre più coinvolti in un “governo sociale” dell’azione didattica e del servizio formativo in cui si modulano valori, culture e pratiche per insegnare. Così, l’efficacia di un insegnamento colloca in posizione centrale lo studente e il suo apprendimento in un dialogo tra aspetti disciplinari, pedagogici, metodologici e tecnologici fondati su un’integrazione flessibile delle prospettive nazionali e internazionali della ricerca, della didattica, dell’organizzazione e della governance.
Nella nuova vision e mission di Organismi sovranazionali, Stati e Istituzioni accademiche viene ribadito l’impegno delle Università nel promuovere e supportare iniziative e politiche di formazione in un continuous professional development per professori e professoresse e ad esplorare vie per un riconoscimento migliore della didattica innovativa e di alta qualità nelle carriere universitarie. Si afferma l’urgenza di investimenti su più versanti per un’azione pianificata e mirata, tesa a promuovere, sostenere e valutare lo sviluppo di una elevata professionalità dei docenti in un quadro di miglioramento costante di modelli e assetti della didattica e della formazione nel terzo millenio.
Anche nel contesto italiano, in un quadro di piena apertura alla ricerca nel campo della formazione e dell’istruzione superiore, si profila sempre più l’urgenza di affrontare tematiche riguardanti l’innovazione e la qualità della didattica, i processi di assessment e valutazione, il “good teaching”, i nuovi modelli di insegnamento apprendimento, la qualificazione dei docenti e il riconoscimento delle competenze possedute. Le valide esperienze in atto a livello locale o di sistema necessitano di essere adeguatamente valorizzate, formalizzate e divulgate, affinché possano diventare patrimonio comune di riflessione, elaborazione e ricerca per delineare una “via italiana” alla preparazione della docenza universitaria in grado di inserirsi pienamente nel ricco dibattito internazionale. Su questa linea, la collana ospita volumi italiani e internazionali che affrontano gli argomenti da un punto di vista teorico, metodologico ed empirico, con riferimento ad esperienze e ricerche condotte sul campo; essa beneficia di un Comitato Scientifico e di referaggio costituito da accreditati esperti nazionali e internazionali sulle tematiche di sviluppo della professionalità docente, dell’innovazione della didattica e della qualificazione della formazione universitaria.

FrancoAngeli Series Public Knowledge Project