Efficacia di Aripiprazolo Long-Acting nel disturbo schizoaffettivo associato a gioco d’azzardo patologico. Un case report.

Marianna Boso, Irene Famularo, Guido Nosari, Alessandro Castellana, Elena Costantino, Caterina Nardulli, Maria Teresa Zanini

Abstract

Il moltiplicarsi dell’offerta di opportunità di gioco d’azzardo anche in luoghi a bassa soglia di accesso e non dedicati in maniera esclusiva (bar, centri commerciali, tabaccherie), ha rinnovato l’interesse degli esperti riguardo ai costi sociali, economici e psicologici associati a tale pratica.

Il comportamento del gioco d’azzardo può condurre ad una dipendenza, riconosciuta e classificata dal DSM5 e può comportare la compromissione del paziente dal punto di vista psichico, familiare e sociale. Questa patologia colpisce una percentuale variabile dall'1% al 3% della popolazione generale. Pertanto, in Lombardia, il numero di persone affette da questo problema potrebbe variare fra 100.000 e 300.000.

Nel presente case report viene discusso il caso di un giovane con scompenso psicotico di tipo schizoaffettivo e GAP, che si rivolge al SerD.

Full Text

PDF




Mission. Italian Quarterly Journal of Addiction - Open Access Peer Reviewed Journal
4 issues per year - ISSN 2037-4798

This journal applies the Creative Commons Attribution - Non-Commercial - No Derivatives 4.0 License (CC BY-NC-ND 4.0) to works published, in order to facilitate free immediate access to, and unrestricted reuse of, original works of all types. Under this license, authors agree to make articles legally available for reuse, without permission or fees, for virtually any purpose. Anyone may copy, distribute or reuse these articles, without modifying them, as long as authors and original sources are properly cited.