Il dispositivo gruppale di psicoterapia transculturale con le famiglie migranti nell’esperienza della Cooperativa Crinali

Ida Finzi

Abstract

A partire dai principi dell’approccio dell’etnopsicoanalisi, viene descritta in questo lavoro un’esperienza ormai pluriennale di terapia transculturale di gruppo per famiglie migranti. Si tratta di un servizio pubblico al quale le famiglie vengono inviate da parte dei servizi territoriali. Il gruppo è composto da una terapeuta principale, un’interprete, alcuni coterapeuti e mediatrici linguistico-culturali. Il gruppo è multiculturale e la terapia si svolge in madrelingua e in italiano. Si descrivono i principi ispiratori, il setting, le tecniche utilizzate, e le finalità terapeutiche orientate principalmente all’accoglienza e alla valorizzazione dell’alterità culturale e all’elaborazione dei meccanismi di scissione presenti a seguito del trauma migratorio.

Full Text

PDF


Groups. In clinical practice, in institutions, within society - Open Access Peer Reviewed Journal
ISSN 1826-2589, ISSNe 1972-4837

This journal applies the Creative Commons Attribution - Non-Commercial - No Derivatives 4.0 License (CC BY-NC-ND 4.0) to works published, in order to facilitate free immediate access to, and unrestricted reuse of, original works of all types. Under this license, authors agree to make articles legally available for reuse, without permission or fees, for virtually any purpose. Anyone may copy, distribute or reuse these articles, without modifying them, as long as authors and original sources are properly cited.