Politiche editoriali

Ambito di interesse

Nel ricco panorama delle riviste italiane di storia contemporanea, Passato e presente si distingue per alcune scelte culturali di fondo che ne hanno determinato il successo fin dalla nascita, nel 1982.
In primo luogo, il rifiuto di ogni impostazione ideologica: questo si manifesta nel rigore della ricerca, nel confronto continuo con le novità tematiche e metodologiche della storiografia internazionale e nell’analisi severa di quell’uso politico della storia che oggi invade i mass media e contribuisce alla formazione di un acritico "senso comune". Aperta a esperienze storiografiche diverse, la rivista non rinuncia tuttavia alla inevitabile soggettività del giudizio e, quindi, all’impegno civile che contraddistingue lo storico rispetto al puro erudito.

Un altro elemento caratterizzante è la periodizzazione scelta. Passato e presente vuole reagire alla riduzione della storia contemporanea alla storia del Novecento, che si sta affermando nella scuola ma che rischia di tradursi in una semplificazione e in un appiattimento dei problemi storici. La rivista individua invece le radici del mondo contemporaneo nei grandi processi economici, sociali, politici e culturali che furono avviati alla fine del XVIII secolo dalla Rivoluzione industriale inglese e dalla Rivoluzione francese. 
A queste scelte culturali corrisponde la ricca articolazione delle rubriche, che fanno di Passato e presente una rivista "costruita" in ogni sua parte. L’Editoriale invita a dare profondità storica a problemi di attualità, leDiscussioni mettono a confronto voci diverse sui temi ritenuti più rilevanti; e mentre i Saggi offrono i risultati di ricerche originali italiane e straniere, la rubrica Storici contemporanei mette a fuoco il rapporto tra il lavoro dello storico e il contesto in cui esso opera. Grande spazio è poi dedicato all’informazione critica sulla produzione internazionale e al problema della divulgazione storica attraverso i mass media, le mostre o la produzione per la scuola. Ne risulta una rivista che, oltre ad avvalersi di firme prestigiose, è capace di rivolgersi, con articoli di diverso peso e leggibilità, agli studiosi, agli insegnanti e al più vasto pubblico dei cultori di storia. 

 

Sezioni

Articoli

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed
 

Peer review

I saggi presentati alla rivista sono sottoposti a double blind peer review, dopo una prima valutazione da parte del comitato di direzione e dei corrispondenti, che resta comunque libero di decidere circa la loro pubblicazione.

 

Archiviazione

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers - Portico