COVID-19: impatto sulla salute mentale e supporto psicosociale

Tonino Cantelmi, Emiliano Lambiase, Michela Pensavalli, Pasquale Laselva, Sara Cecchetti

Abstract

Una pandemia non è solo un fenomeno medico, ma colpisce gli individui e la società e causa disagi a livello fisico, psicologico, sociale ed economico. Questo perché è un tipo di evento in grado di dimostrare, spesso in modo molto violento, la vulnerabilità e la fragilità dei nostri sistemi sociali e della nostra struttura psicologica, e quanto spesso possano essere inadeguate le nostre capacità di risposta tecnico-scientifica, sociocomunitaria e personale. In questo articolo abbiamo elaborato una rassegna della letteratura al fine di capire le possibili conseguenze psicologiche della pandemia in atto, cercando materiale da tre possibili fonti di informazione: situazioni con caratteristiche simili a quelle della pandemia in atto (es. con distanziamento sociale), eventi epidemici precedenti (es. SARS e MERS) e ricerche svolte direttamente in questo anno sulla pandemia da Sars-CoV-2. Dalle informazioni raccolte è emerso che le conseguenze psicologiche possono essere anche molto gravi (es. Depressione o Disturbo Post-Traumatico), verificarsi in tempi brevi e durare anche molto tempo dopo gli eventi che li hanno prodotti. Inoltre, è emerso come, nonostante le informazioni e la consapevolezza acquisite in situazioni passate o simili, non è stato fatto a sufficienza per prevenire e affrontare tali conseguenze psicologiche avverse.

Full Text

PDF




Questa rivista pubblica articoli ad accesso aperto, rilasciati con Licenza Creative Commons - Attribuzione Non Commerciale - Non opere Derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0). I lettori possono scaricare e condividere liberamente il contenuto di un articolo citando autore, titolo, testata ed editore, nel rispetto della Licenza CC. COME CITARE UN ARTICOLO.