Utilizzo del protocollo MBRP in un contesto carcerario

Mateo Ameglio, Barbara Cincinelli, Sicilia Francesca D’Arista, Elisa Tanzini

Abstract

L’abbinamento della Mindfulness al tradizionale approccio della Prevenzione della Ricaduta, arricchisce significativamente le possibilità di intervento aftercare nei confronti delle dipendenze. L’utilizzo presso la Casa di Reclusione di San Gimignano del Protocollo di Prevenzione della Ricaduta basato sulla Mindfulness (Mindfulness Based Relapse Prevention - MBRP) codificato da Alan Marlatt e collaboratori, ha confermato pienamente tale asserzione. Pur nelle difficoltà insite nel contesto carcerario, che hanno peraltro richiesto un adattamento del protocollo, esso presenta anche degli aspetti favorevoli per tale tipo di intervento e costituisce altresì un importante contributo allo sviluppo delle capacità di autroregolazione emotiva e comportamentale per chi si ritrova a vivere in tale dimensione.

Full Text

PDF




Mission. Italian Quarterly Journal of Addiction - Open Access Peer Reviewed Journal
4 issues per year - ISSN 2037-4798

This journal applies the Creative Commons Attribution - Non-Commercial - No Derivatives 4.0 License (CC BY-NC-ND 4.0) to works published, in order to facilitate free immediate access to, and unrestricted reuse of, original works of all types. Under this license, authors agree to make articles legally available for reuse, without permission or fees, for virtually any purpose. Anyone may copy, distribute or reuse these articles, without modifying them, as long as authors and original sources are properly cited.