Discutendo con Christof Dipper

Paolo Macry, Fulvio Cammarano, Vinzia Fiorino, Antonio Bonatesta, Andrea Claudi

Abstract

Discutendo con l’analisi di Christof Dipper, Paolo Macry osserva che — se non poche sue osservazioni sono fondate — allo storico tedesco sfugge il carattere in movimento della storiografia contemporaneistica italiana. Fulvio Cammarano aggiunge che alcune questioni di metodo inficiano le analisi di Dipper, a partire dall’assenza di una precisa analisi quantitativa. Vinzia Fiorino, invece, rileva la fondatezza di varie critiche avanzate da Dipper, e rileva non pochi ritardi nella storiografia italiana, a partire da quelli nel campo della storia culturale (concorda, fra l’altro, nel rilevare un notevole squilibrio di genere nel corpo docente). Infine Antonio Bonatesta e Andrea Claudi argomentano che molti dei problemi della storiografia contemporaneistica italiana dipendono da questioni strutturali generali, politiche ed economiche, e propongono una prima analisi quantitativa del corpo docente attuale della contemporaneistica italiana.

Keyword in italiano

Storiografia, Storia contemporanea, Abilitazione scientifica nazionale (Asn)

Full Text

SCARICA QUI IL PDF




Questa sezione di Italia contemporanea pubblica articoli ad accesso aperto, rilasciati con Licenza Creative Commons - Attribuzione Non Commerciale - Non opere Derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0). I lettori possono scaricare e condividere liberamente il contenuto di un articolo citando autore, titolo, testata ed editore, nel rispetto della Licenza CC BY-NC-ND. COME CITARE UN ARTICOLO.