I difficili anni Settanta: l’Italia e la questione energetica

Silvio Labbate

Abstract

Gli anni Settanta furono ricchi di profonde trasformazioni che riguardarono anche la questione energetica, un tema particolarmente sensibile per una nazione con un’assenza pressoché totale di fonti interne. Il decennio fu in questo settore molto difficile; la prima crisi petrolifera colse l’Italia completamente impreparata, palesando definitivamente sia i limiti strutturali interni, sia, soprattutto, l’incapacità della classe politica di intervenire a priori. Una contingenza che, a causa del sorgere di altre situazioni, si ripropose quasi negli stessi termini anche nel 1979. Questo studio si propone di ripercorrere i momenti cardine per l’Italia nel settore energetico. Nel fare ciò, superando gli scritti già pubblicati sull’argomento, oltre a utilizzare documenti inediti conservati in archivi finora pressoché mai consultati — come, ad esempio, l’Archivio Storico dell’Enea e l’Archivio Storico dell’Enel —, si intende sia puntare maggiormente l’attenzione sulle fonti di energia diverse dal petrolio — essenzialmente il nucleare — sia allargare l’indagine alla seconda metà del decennio.

Full Text

SCARICA QUI IL PDF




Questa sezione di Italia contemporanea pubblica articoli ad accesso aperto, rilasciati con Licenza Creative Commons - Attribuzione Non Commerciale - Non opere Derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0). I lettori possono scaricare e condividere liberamente il contenuto di un articolo citando autore, titolo, testata ed editore, nel rispetto della Licenza CC BY-NC-ND. COME CITARE UN ARTICOLO.